Grazie Rotary Laggo Maggiore

«Non potete immaginare la felicità di tanti orfani quando arrivano i pacchi dall’Italia.» Nadia Kovalenko, Direttore dell’Istituto di Lubotina

L’incontro dell’11 gennaio è stato un momento d’incontro internazionale alla presenza di Tetyana Levada, del Ministero Ucraino e di Nadia Kovalenko, Direttore dell’Istituto di Lubotina, e dei ragazzi, Misha e Vasia, accolti da anni in famiglie italiane per il periodo di Natale. Era presente anche Federica Bezziccheri, Presidente di Chernobyl 2000 che per l’inverno ha organizzato il viaggio in Italia di 60 bambini ucraini provenienti da orfanatrofi.

Nadia Kovalenko lavora nell’orfanatrofio di Lubotina  (nel nord dell’Ucraina) da più di 30 anni e vede crescere i suoi ragazzi (attualmente 120) per almeno 10 anni:  dagli 8 anni ai 18 anni, quando lasciano l’istituto. Sono un po’ tutti figli miei –  ha detto commossa quando ha ringraziato i soci per la loro generosità.  “Siamo tutti felici quando riceviamo un regalo ma voi non potete immaginare la felicità di decine e decine di orfani che vivono in Istituto quando arrivano pacchi di vestiti e di cibo dall’Italia. Vederli gioire  – anche grazie al vostro aiuto – è un’esperienza impagabile.”

E ancora: “Lo Stato ci dà, per i nostri ragazzi,  un paio di scarpe l’anno e pochissimi vestiti. Le scarpe prodotte in Ucraina sono particolarmente fragili e si rompono facilmente. I nostri ragazzi amano giocare al pallone e a volte molti di loro giocano solo con le calze.”

Da un anno almeno i soci del Rotary “Lago Maggiore” raccolgono indumenti e scarpe che vengono inviati a due istituti in Ucraina. Anche quest’anno il Rotary Lago Maggiore ha voluto offrire all’ Associazione onlus Chernobyl 2000 un’altra “Borsa Viaggio” per aiutare una famiglia in difficoltà economica ma che vuole in ogni caso accogliere un bambino ucraino nella propria famiglia per l’estate.

Gennaio 2013